Ti ricordi la storia?

Dorothy è una bambina che vive in Kansas con gli zii e il cane Toto.
Un giorno un poderoso tornado solleva la casa di Dorothy e la trasporta in volo, depositandola nella Terra Blu dei Mastichini. Nell’atterraggio la casa schiaccia la malvagia Strega dell’Est.
La buona Strega del Nord viene a complimentarsi con Dorothy per aver sconfitto la Strega malvagia e le dona le Scarpette d’Argento della defunta Strega cattiva. Le consiglia, poi, di recarsi dal Mago di Oz, l’unico che potrebbe aiutarla a tornare a casa. Per trovare il Mago sarà sufficiente seguire la strada di mattoni gialli fino alla Città di Smeraldo.
Lungo la via a Dorothy e Toto si uniscono tre compagni di viaggio, i quali decidono di accompagnare la bambina per fare anche loro delle richieste personali al Mago di Oz. Lo Spaventapasseri vuole chiedere un cervello, l’Uomo di Latta vuole chiedere un cuore e il Leone codardo vuole chiedere il coraggio.
Durante il viaggio alla ricerca del Mago, Dorothy e i compagni devono affrontare numerosi avversari mandati dalla Strega dell’Ovest per ucciderli: lupi, cornacchie, api nere e l’esercito delle scimmie alate.
Alla fine Dorothy scopre di aver sempre posseduto gli strumenti per tornare a casa: le Scarpette d’Argento, infatti, possono portarla ovunque. Dopo un saluto accorato Dorothy prende in braccio Toto, batte per tre volte uno contro l’altro i tacchi delle Scarpette d’Argento e torna finalmente a casa, dove riabbraccia i suoi zii.

Aree gioco

dall’OCULISTA DI OZ
Per entrare nel magico mondo di Oz bisogna scoprire se si è capaci di vedere color verde. Serviranno per questo degli occhiali speciali per non rimanere abbagliati dal luccichio della città di Smeraldo. Qui i bimbi potranno costruire i loro occhiali speciali, pass d’accesso al loro mondo di magia e giocare a superare delle strambe prove di oculistica.

con il CORAGGIO
Ci vuole del vero coraggio per affrontare tutte le difficoltà che il Leone fifone si trova a dover superare nelle pagine del libro. Ce la farai anche tu a non farti spaventare nel tunnel della paura? Entra nella foresta del leone e nel percorso tattile e sonoro del terrore: vinci così l’adesivo dei bambini coraggiosi. In quest’area si potranno infilare le mani in scatole segrete per indovinarne il contenuto, superare percorsi a ostacoli che dimostreranno la tua tenacia.

con il CUORE
Ecco cosa cerca disperatamente l’Uomo di Latta. A lui manca il cuore e come trovarlo se non attraverso la forza delle emozioni? Nel paese dell’Uomo di Latta, quindi, potrai assistere a spettacoli e storie di diversi artisti che emozioneranno grandi e piccini.

con il CERVELLO
È questa l’area del mondo dello Spaventapasseri che è alla perenne ricerca di un cervello al posto della sua testa riempita di paglia. Qui potrai cimentarti in giochi d’ingegno, rompicapi e sfide per mettere in moto la mente.

AREA RELAX
Tappeti e teli a disposizione delle famiglie per riposarsi sotto la fresca ombra degli ulivi e dove fermarsi per fare un pic nic.

PALAZZO DI SMERALDO
Hai trovato la strada di mattoni gialli? Vuol dire che sei nei pressi del Palazzo di Smeraldo. Chiunque potrà lasciare un’impronta, un segno, un disegno, uno scarabocchio sulla strada per aiutare Dorothy a seguire la via giusta. La strada diventerà così una sorta di opera di street art in divenire, ispiratrice di libera creatività a più mani.
Ed ecco finalmente il regno del Mago di Oz, che forse proprio davvero magico non è: basti pensare che è arrivato fin qui per un incidente in mongolfiera e che non ha affatto la magia giusta per aiutare Dorothy.
La magia affascina tutti, grandi e piccini, allora indossa i tuoi occhiali con lenti color smeraldo e un vero mago ti incanterà con i suoi numeri.

GIARDINO STREGATO
Attenti alle famigerate streghe di Oz! Saprai riconoscere la strega buona da quella cattiva? Mi raccomando... non sbagliare! Altrimenti farai una brutta fine.
In quest’area, con le tre streghe rimaste in vita, le famiglie potranno conoscere il mondo magico e sperimentare nuove formule.
Con le streghe potrai giocare a fare selfie d’eccezione. Tutti potranno entrare in grandi cornici per una foto di famiglia. Se ti senti più leone potrai fotografarti dentro la cornice pelosa con coda e orecchie, se invece ti appassiona l’uomo di latta potrai entrare nella cornice metallica.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso.
Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti.
Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.